Bora: Istria, il vento dell'esilio

Bora Istria il vento dell esilio Cos stato davvero lesodo istriano del secondo dopoguerra Come ha cambiato la fisionomia e le sorti di un territorio E come ha stravolto le vite dei molti esuli e di quei pochi che scelsero di rimanere

  • Title: Bora: Istria, il vento dell'esilio
  • Author: Anna Maria Mori
  • ISBN:
  • Page: 219
  • Format: Formato Kindle
  • Cos stato davvero lesodo istriano del secondo dopoguerra Come ha cambiato la fisionomia e le sorti di un territorio E come ha stravolto le vite dei molti esuli e di quei pochi che scelsero di rimanere Nemmeno il tempo stato capace di cancellare il trauma subito, che via via riemerso dalle pieghe della storia per andare incontro a una dolorosa rielaborazione Anna Maria Mori, che con la famiglia lasci la nativa Pola per lItalia, ha sentito il bisogno di ripercorrere quelle vicende attraverso il confronto epistolare con Nelida Milani, che a suo tempo scelse invece di restare, rinunciando alla lingua, a molti affetti, alle consuetudini di un mondo che, con ferocia, veniva snaturato Il dialogo che anima queste pagine restituisce intatta, a distanza di settantanni, la condizione di estrema fragilit e spaesamento, il dolore di un popolo diviso, il sofferente vissuto di entrambe le parti lumanit dei rimasti e quella degli andati Gli aneddoti si confondono con la cronaca, le riflessioni si intrecciano alla memoria, in un viaggio dentro e fuori di s, nei ricordi da confrontare con altri ricordi, e nei chilometri sulla costa o allinterno dellIstria.Mentre gli spettri dellesilio e dellintolleranza sembrano incombere nuovamente sullEuropa e sul mondo intero, appare pi che mai necessario fare i conti con questa storia e con gli interrogativi che ancora la accompagnano, perch, scrive Guido Crainz nella prefazione, ci parla anche e talvolta soprattutto dellItalia Della sua insensibilit di allora e dei decenni che sono seguiti Del suo non essere realmente nazione, perch altro sarebbe stato lanimo di una nazione vera.Questo il libro da cui ho imparato di pi stato per me ed stato e sar per molti una grande lezione di storia Anche perch in primo luogo una grande lezione di sofferente umanit Guido Crainz Non vero che io, e tutti i trecentocinquantamila esuli istriani, siamo, eravamo, borghesi e fascisti Non vero che tutta lIstria era slava e doveva tornare alla Jugoslavia Non vero che tutta la mia gente solo nostalgica e irredentista Anna Maria Mori E se foste rimasti Se con astuta pazienza foste rimasti in Istria, a casa vostra, le vostre case, le vostre stalle, le vostre campagne, i vostri appartamenti, non sarebbero stati occupati Tutti i liberatori se ne sarebbero andati, uno dopo laltro Nelida Milani

    Bora wind The bora is a northern to north eastern katabatic wind in the Adriatic Sea.Similar nomenclature is used for north eastern winds in other littoral areas of eastern Mediterranean and Black Sea basins. Istria Il Litorale austriaco , poi ribattezzato Venezia Giulia , che fu assegnato all Italia nel con il trattato di Rapallo con ritocchi del suo confine nel dopo il trattato di Roma e che fu poi ceduto alla Jugoslavia nel con i trattati di Parigi Aree annesse all Italia nel e rimaste italiane anche dopo il Aree annesse all Italia nel , passate al Buie Buie in croato, veneto, tedesco o raramente anche in italiano Buje, gi Wege una citt di . abitanti della Croazia situata nella parte settentrionale dell Istria, tra i fiumi Quieto e Dragogna.Ai piedi del colle, sull estremit del quale si estende il centro storico, passava la via Flavia dell Antica Roma Per la sua posizione strategica, nel passato veniva Pore Situated on the western coast of Istria and cooled by sea breezes, the local climate is relatively mild and free of oppressive summer heat The month of July is the hottest, with a maximum air temperature of C in conditions of low humidity, while January is the coldest with an average of C F There are than , hours of sun a In bicicletta lungo le tracce della Parenzana e attraverso Ciao Fabrizio, sono Andrea ed assieme a Giovanna abbiamo visto questa bella mail e soprattutto il dettagliato contenuto Mi ci riserviamo di leggerlo con Istrie Wikipdia L Istrie en italien Istria, en croate et en slovne Istra, anciennement Histria en latin est une pninsule de l Adriatique de forme triangulaire pointe vers le sud, attache au continent par le nord est Sa superficie est de km .Son littoral commence au nord ouest avec le golfe de Trieste, suit une ligne rectiligne nord ouest sud est longue de Le spiagge pi belle della Croazia l Istria e l alto In Istria sono morbide e fertili, le colline difficile quindi puntare l obiettivo solo su mare, litorali e spiagge, senza allargare l inquadratura allo scenario che le precede. Universit Popolare di Trieste Impegno e tutela della Continua anche quest anno la collaborazione tra Universit Popolare di Trieste e A.S.D Y dansha Ky kai Iwama Aikid Trieste, attraverso la promozione dei corsi di Aikido e del ricco programma culturale. Osmiza Zidarich Osmize L osmiza Zidarich quella con la pi solida azienda vinicola alle spalle, le cui bottiglie sono non solo smerciate a diversi ristoratori locali, ma anche esportate in tutto il mondo Carta stradale e turistica della Croazia Croatia Prapratno Vrlika Ston Beli Manastir Bizovac Ilok abar Skrad Vrbovsko Ogulin Duga Resa Brinje Nin Vo in Orahovica Velika Kutjevo Rab Metkovi Novalja Hvar Bol

    • ✓ Bora: Istria, il vento dell'esilio || ☆ PDF Read by Á Anna Maria Mori
      219 Anna Maria Mori
    • thumbnail Title: ✓ Bora: Istria, il vento dell'esilio || ☆ PDF Read by Á Anna Maria Mori
      Posted by:Anna Maria Mori
      Published :2018-07-09T14:25:10+00:00

    1 thought on “Bora: Istria, il vento dell'esilio”

    1. Per chi - come me- ha trascorso a Trieste infanzia/adolescenza tra il 1940 ed il 1954 (rientro nell'Italia) sotto diverse forme di occupazione - tedesca, titina, anglo/americana - quanto descritto in questo bel libro è "fatto noto" e molti dei problemi sollevati sono stati comuni, anche se un poco più marginalizzati di quelli dei fratelli dalmati ed istriani che li hanno vissuti in prima persona. Molti miei compagni si scuola erano profughi da quelle terre e raccontavano quanto avevano dovuto [...]

    2. Ottimo libro per chi vuole veramente conoscere alcuni importanti avvenimenti storici del periodo post bellico dell'Italia! Leggetelo che insegna molto

    3. E' un racconto potente. Scritto con una forma piacevole, a tratti poetica, nonostante la crudezza dell'argomento. Ho delle riserve per alcune tesi esposte, ma rispetto il punto di vista diverso, che mi permette di capire un contesto storico lontano da me nel tempo e nello spazio.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *